stai leggendo..
Blog 2006-2009

RIDATECI IL NOSTRO PALLONE, la voce degli ultras

COLPEVOLE: Il poliziotto che ha sparato da 80 metri, superando le quattro corsie dell’autostrada, solo per sedare una banale rissa tra ragazzi. Qualcuno gli dica che si spara ad altezza d’uomo per evitare rapine, atti terroristici e non per calmare otto ragazzi che stavano litigando per la loro fede sportiva. Se vengono a rubarmi in casa posso sparare solo alle gambe, se sono in autostrada la polizia colpisce ad altezza d’uomo … VERGOGNA !!! SI FACCIA GIUSTIZIA !!!

 

INNOCENTE: Gabriele Sandri. Andava a seguire la sua Lazio a Milano, e a perso la vita fuori da un autogrill nella zona di Arezzo, per colpa di un colpo di pistola. Era un bravo ragazzo, forse figlio di papà ma non è una colpa, voleva solo andare a vedere una partita di calcio. Per la rissa poteva capitare ovunque, ma non si può morire per un colpo di pistola.

 

TERRORISTI: I gruppi di DELINQUENTI, non voglio definirli ne ultras ne tanto meno tifosi, che hanno messo a ferro e fuoco la città di Roma, distruggendo qualsiasi cosa si trovava davanti alla loro furia. Erano organizzati, cercavano un pretesto per distruggere tutto. Purtroppo gliel’ha dato il poliziotto. Ma dov’era Veltroni?? Vogliamo dare il paese in mano ad uno che pensa troppo alla cultura, e non cura la sua città, lasciandola in mano ai violenti.

 

INERMI: La Polizia e i Carabinieri della Capitale. Non hanno capito più nulla di quello che gli accadeva davanti. Alla fine se la sono presa con chi cercava di fare informazione. <<Ditelo in televisione, stronzi, guardate cosa devo dare per 1200 euro al mese>>, ecco le parole di un poliziotto che cercava di allontanare con la forza una troupe di SKY. Non era colpa loro,

 

C’Ė QUALCOSA DA DIRE??

CREDO PROPRIO DI NO… SPERIAMO NON SUCCEDA PIU’..

 

RIDATECI IL NOSTRO PALLONE

alla prossima

                                                                                                                                 andrea

 

da www.progettoultra.it


Verità per Gabriele!

 

La rabbia per essere stati purtroppo profeti di quanto successo oggi, con l’omicidio di Gabriele Sandri in un’area di servizio dell’autosole, domina le nostre riflessioni, e si accompagna al disgusto per la decisione di non sospendere il campionato in segno di lutto. La morte non è uguale per tutti?

Da tempo denunciavamo il pericolo di questa continua repressione, dell’incremento costante della tensione, della crescente militarizzazione degli stadi, senza alcun interesse per strategie di dialogo e lavoro sociale. Il risultato di tutto ciò è stata la rapida trasformazione – agli occhi dei cittadini e delle forze dell’ordine – di qualsiasi tifoso in un possibile delinquente, nei confronti del quale ogni provvedimento è possibile. Si vietano le partite, si vietano le trasferte, si impediscono diritti costituzionali… E, da oggi, si spara.

La morte di Gabriele NON è stata un fatto accidentale, NON è slegata dallo sport e dal tifo, come dichiarate in queste ore. Finiamola con i luoghi comuni.

La morte di Gabriele è la naturale conseguenza delle decisioni sbagliate delle autorità e delle istituzioni su questi temi.

Ora esigiamo chiarezza, vogliamo sapere perchè un ragazzo, un tifoso, è stato ucciso da un agente di polizia. Se davvero vogliamo che si fermi la spirale di violenza cominciata quest’oggi in alcune città, questa è l’unica strada da percorrere.

Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia e agli amici di Gabriele Sandri.

 

 

 

Annunci

Informazioni su andreamatta23

Il blog di uno studente universitario, di uno speaker radiofonico, di un comico-giornalista in rampa di lancio e di tanto altro.. in attesa di capire il suo destino

Discussione

Un pensiero su “RIDATECI IL NOSTRO PALLONE, la voce degli ultras

  1. ..sn quasi pienamente daccordo cn il tuo commento..
    ma nn puoi prendertela cn veltroni..il calcio stà portando troppa gente al delirio,all\’esaurimento..bisogna bloccare qst droga che è il calcio..stiamo sul serio esagerando..tutti danno la colpa a tutti ma nessuno sà cm risolvere la situazione..io sò solo una cosa qst sport in italia stà diventando veramente pericoloso xkè i tifosi(anche se nn gli vuoi chiamare così sn tifosi!)nn riescono più a controllarsi!..nn prendiamocela cn i carabinieri..certo quello che ha fatto quel polizziotto è inperdonabile..ma alla fine ciò che cercano di fare è sl ristabilire l\’ordine..la gente qnd si ci mette è proprio pericolosa..
    …the boss
     

    Pubblicato da valeria | 13 novembre 2007, 23:18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: