stai leggendo..
Senza categoria

E’ QUESTA LA VITA CHE SOGNAVO DA BAMBINO

In realtà, non so bene perché abbia scritto questo post, però, ormai, visto che ci siete, leggetelo..

Con Cecilia, di ritorno dalla prima trasferta del Fuori Onda, in quel di Sanluri, si fanno i classici discorsi da viaggio di ritorno in macchina.
Si parla di radio, di normale vita quotidiana e poi si arriva alla classica frase detta due ventenni: “Vorrei vivere di quello che faccio”.
Il colpo finale è arrivato ascoltando Megamix di Jovanotti. “E’ questa la vita che sognavo da bambino, è questa la vita che sognavo da bambino, è questa la vita che sognavo da bambino”.
Da li è stato tutto molto semplice. Ho fatto 1+1 e siamo arrivati a questo post.

Dicevamo. Vivere di quello che si fa, di quello che si crea.. Questa frase per me, oggi diventa lo specchio della realtà. Forse, per l’ennesima volta, capisco quanto sia fortunato a fare quello che sognavo da bambino. Anche se l’elenco sarebbe lunghetto, vi porto due esempi.

Ad agosto, per il mio post autocelebrativo (egocentrismo a go go, ndr), scrissi che il mio sogno sarebbe stato, o forse lo è ancora, quello di fare il giornalista.
Dal post però, si capisce molto bene che più che fare il giornalista “da”carta stampata, uno dei miei sogni era quello di fare la radio.
Con gli anni, ho scoperto che più che fare la radio” nel vero senso della parola, mi diverte anche quello che sta fuori, quello che la gente che non ascolta nei miei programmi, non vede.
La preparazione del programma, lo stare in radio al cazzeggio e le reti di relazioni che si vengono a creare: <<Questo qui lo senti tu perché lo conosci>> etc etc.

Rileggere i miei post oppure vedere un mio video mi sembra sempre troppo strano. Preferisco le foto oppure ascoltare la mia trasmissione e mettermi nei panni di uno che accende la radio e ascolta uno speaker che fa le imitazioni. Si, sono abbastanza complicato.

Un altro sogno, forse più bello e più divertente, era ed è, quello di fare teatro, teatro e comicità.
E allora, salire ogni settimana su un palco, stare li tre o quattro minuti, fare le tue imitazioni, rappresenta quello che volevi fare da bambino.
Visto l’arrivo della festa pasquale comandata, ometto il passaggio “poesie davanti a tutti i parenti”. Quello l’abbiamo fatto tutti e un po’ ce ne vergogniamo. Non si può descrivere l’emozione di salire su un palco.
Diciamo che ho capito i vantaggi della miopia e dell’astigmatismo, visto che senza gli occhiali non vedo gli spettatori…
Anche nel caso della radio, la parte più divertente è quello che succede dietro le quinte. I nervosismi pre-serata, le prove, la tensione pre-spettacolo etc etc

Ho parlato solo della radio e del laboratorio Fuori onda, perché in questo momento sono i mezzi che uso per comunicare, per mettermi in mostra e per far vedere agli altri di che cosa sono capace di fare. Certo, anche tutte le altre cose sono importanti, però sia la radio che il laboratorio-spettacolo, sono vagoni di quel famoso treno da cui non si vorrebbe scendere, perché l’ho sempre sognato e poi, soprattutto, come posso spiegare al mio ego che il gioco è finito?

AndreaM
Quartu, 20 aprile 2011

(Per la pubblicazione di questo post su altri siti internet, su blog o su altri media, si prega di citare la fonte. Grazie, Andrea Matta)

P.S. Chiudo questo post con una perla di Francesco De Gregori..buon ascolto..

Annunci

Informazioni su andreamatta23

Il blog di uno studente universitario, di uno speaker radiofonico, di un comico-giornalista in rampa di lancio e di tanto altro.. in attesa di capire il suo destino

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: