stai leggendo..
andream, Fuori Onda, Radio

FUORI ONDA. ORA SI PARTE.. DAVVERO

Andrea Matta alias Luca Giurato - Foto di Giuseppe Vizzini

Questa sera alle 21, andrà in onda la prima puntata del nuovo programma tv di Videolina, FUORI ONDA.

Che cos’è FUORI ONDA? Non è troppo difficile da spiegare. E’ un nuovo programma comico. E fino a qui tutto bene. Però forse, è meglio spiegare che cosa c’è dietro quello che guarderete questa sera in tv. Ci sono sei mesi di lavoro, di prove, di serate il martedì all’FBI, di tempo impiegato e in certi casi investito per arrivare al risultato finale.

Quando scrivo questo post, ho appena finito di scrivere i tre testi per le prossime tre puntate del programma. Perché scriverle e mandarle in giornata? Perché se ci sono delle cose che ho imparato in questi mesi di lavoro fianco a fianco a dei professionisti sono il rispetto dei tempi e il non rompere le balle al prossimo.

Mai sgarrare nei tempi perché quando devi rivedere otto testi per i comici, ci vuole tempo e in alcuni casi voglia. Mai rompere le balle, perché il nostro “lavoro” è quello di pensare ai nostri tre minuti di celebrità, senza entrare nel merito delle luci, delle inquadrature, di come va spostato quel pannello etc etc. Come diceva la mia prima insegnante di teatro “Voi pensate al testo. A tutto il resto ci penso io”

Sei mesi di “lavoro”. L’avventura del Fuori Onda inizia con i provini per i Lapola, il 6 dicembre 2010. Quasi per un gioco del destino e della cabala, la trasmissione parte il 6 giugno. Coincidenze.

Di quel provino, ricordo le prove fatte a casa, il testo in modalità radio golfo, l’arrivo in teatro, il mio pezzo fatto davanti a trenta, quaranta persone e ancora oggi mi chiedo se qualcuno quel giorno abbia riso. Rivedendo il video, non avrei dovuto fare alcuni personaggi, ma possiamo dire che è andato bene lo stesso. Ricordo il posto messa in onda del provino. Molti amici contenti e felici di avermi visto in tv, anche solo per due minuti e mezzo.

Un altro passaggio chiave di tutti questi mesi di lavoro, è datato 7 febbraio 2011, il mio esordio nella trasmissione “Lapola No Cost”. Ho perso il conto di tutte le volte mi sono detto: <<Voglio riuscire a fare una puntata con i Lapola>>. Di quel giorno ricordo la tensione e la frenesia del backstage. Ricordo anche che la mia telefonata con la voce del premier non l’ha sentita quasi nessuno, qualcuno per fortuna si. Frasi del tipo“Ah, ti ho cassato subito. La voce di Silvio era la tua! Grande”

Poi le tantissime serata all’FBI. Dalle prime telefonate con la voce di Berlusconi a Luca Giurato, passando per qualche imitazione qua e la.

Adesso ci siamo. Da questa sera si parte davvero!

Da bambino volevo entrare negli studi di Videolina, quelli che vedevo passando in Viale Marconi. In realtà, entrai in quegli stessi studi, qualche anno fa, otto anni fa, nel 2003 per registrare una puntata di “Ajo, la scuola in tv”. Ero un 15enne che non aveva mai visto uno studio tv. Certo, avevo sempre giocato con le telecamere, avevo sempre fatto finta di essere alla radio o in tv, ma ora è diverso.

Tre anni e quattro programmi in radio, qualche anno di teatro e ora la tv. Certo, insieme a me ci sono altre quindici persone, quindici comici, cantanti, imitatori e aspiranti tali ma questa è un’occasione imperdibile.

Certo, non sono mancate le serate in cui non mi veniva mezza idea sulla voce o sul testo di un personaggio e qualche volta mi sono chiesto: ma chi me lo fa fare?. Poi pensavo che il treno era partito e che scendere ora sarebbe da stupidi.

Qualcuno, qualche giorno fa, mi ha scritto: Non demoralizzarti e continua a lavorare a testa bassa e vedrai che le soddisfazioni arriveranno.

Arriveranno le serate, arriveranno i primi spot, arriveranno i primi soldi, arriverà quello che un ragazzo di 22 anni con un po’ di potenziale si aspetta per il proprio futuro.

Lavorare a testa bassa, avere rispetto per gli altri, mai rompere le balle al prossimo per essere d’esempio a qualcuno e forse, sotto sotto, per continuare con quel senso di rivincita contro chi non mai creduto in me.

Ragazzi, ora ci siamo. Ora si parte. Davvero.

Andrea Matta

Quartu, 6 giugno 2011

Annunci

Informazioni su andreamatta23

Il blog di uno studente universitario, di uno speaker radiofonico, di un comico-giornalista in rampa di lancio e di tanto altro.. in attesa di capire il suo destino

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: