stai leggendo..
andream, Attualità

Festa di Sant’Elena tra fede, musica e folklore

Conferenza stampa Festa di Sant’Elena 2012 – Foto di Andrea Matta [andreamblog]

Fede, riti, musica, folklore e tradizioni popolari. Queste sono le proposte per i festeggiamenti in onore di Sant’Elena Imperatrice che dal 12 al 17 settembre vedranno protagonista la terza città della Sardegna. 2012 segnato dalla crisi economica e così Sant’Elena è diventata la festa dei quartesi, visto che i soli contributi arrivati dagli enti locali sono quelli del Comune di Quartu. Sono mancati all’appello del Comitato i ventimila euro di contributi provenienti dalla Regione e dalla Provincia di Cagliari.

Festa popolare ma soprattutto “un’occasione per incontrare i fedeli e i quartesi”, cosi ha detto Mons. Alfredo Fadda, parroco della Basilica di Sant’Elena durante la conferenza stampa di presentazione.
Attesa anche per il concerto di Antonino, vincitore di Amici nel 2004 che si esibirà venerdì 14 settembre sul palco allestito sopra il sagrato della chiesa.

Monsignor Fadda ha sottolineato come “le celebrazioni per la patrona di Quartu abbiano un carattere sacro e sociale e siano un’occasione di evangelizzazione, incontro e fratellanza per la città”. Quella che sta per iniziare è la festa numero due per Don Alfredo che spera in una risposta di fedeli ancora più forte rispetto all’anno scorso.

Il presidente di quest’anno è Maurizio Corda, 49enne quartese: “Ho accettato il compito di fare il presidente del Comitato con fede e devozione”.“Tutte le manifestazioni collaterali alle celebrazioni religiose -prosegue Corda- sono state organizzate per valorizzare le tradizioni quartesi”. ricordando alla cittadinanza che l’edizione di quest’anno è importante poiché ricorre l’anniversario dei 150 anni del toponimo Quartu Sant’Elena.

Alla conferenza stampa era presente anche il Sindaco di Quartu, Mauro Contini che ha ricordato come la festa sia un appuntamento importante per i quartesi, riuniti attorno alle celebrazioni per valorizzare la cultura e l’essere cittadini di Quartu, e per tutti gli abitanti dell’area vasta che arrivano in città per i giorni delle celebrazioni in onore della santa.
Sui contributi alla festa, “E’ giusto che l’amministrazione cittadina mantenga intatto l’impegno finanziario per i festeggiamenti”. “Mi auguro – conclude Contini – che l’edizione di quest’anno venga ricordata come un’edizione importante.”

Programma Festa Sant’Elena 2012

 Il programma della festa:

Si comincia mercoledì 12 alle ore 18.30, all’Ex Convento dei Cappuccini, in Via Brigata Sassari con l’inaugurazione della festa con i saluti di Mons. Fadda e del Sindaco e l’inaugurazione delle mostre “Eroes quartesi al fronte”, mostra fotografica sui fondali marini delle coste quartesi, nelle sale dell’Ex Convento dei Cappuccini; “Ave Maris Stella” iconografia marinara a Quartu dal Seicento all’Ottocento, nella chiesa di Sant’Agata; “150° anniversario del nuovo toponimo Quartu Sant’Elena” nell’ExMa in Via Dante e “Is Lollas de Sant’Aleni” nelle case campidanesi del centro storico in Via Roma, Via Garibaldi e Via XX Settembre.
Alle ore 20.30, in Piazza degli Aranci, il concerto della Banda Musicale “Città di Quartu” e alle 21.30 al Circolo Ferrini, in Via Eligio Porcu, la 7a edizione della degustazione del piatto tipico campidanese (malloreddus, casu, sattizu e binu).

Processione Sant’Elena – Foto tratta da Facebook [Pagina: Basilica di Sant’Elena Imperatrice]

Giovedì 13 sarà il giorno della Solenne Processione alle ore 18, preceduta alle ore 17 dall’accoglienza delle bandiere dei Comitati e delle Associazioni cittadine e alle 17.30 dalla Santa Messa presieduta da Mons. Fadda. La processione vedrà sfilare per le vie della città le Confraternite, le Associazioni religiose delle parrocchie cittadine, i gruppi folk, la banda musicale “Città di Quartu”. Al termine della processione, verrà impartita la Solenne Benedizione con la Reliquia del “Lignum Crucis” di Nostro Signore Gesù Cristo. [update: la processione è stata rinviata per maltempo]
A concludere la giornata, lo spettacolo piromusicale e alle 21.30, in Piazza Sant’Elena, la gara poetica dialettale campidanese.

[update] Venerdì 14, alle ore 11, la Santa Messa Solenne presieduta da Mons. Antonio Vacca, Vescovo Emerito di Alghero-Bosa. Alle ore 17, la solenne processione per le vie della città. Alle ore 19.30 al Parco Matteotti, lo spettacolo della Banda musicale “Città di Quartu”, alle 20.30, in Piazza Sant’Elena, l’Onore ai Caduti.
Alle ore 22, il concerto di Antonino.

Sabato 15, alle ore 17, in piazza Sant’Elena, l’esibizione di arti marziali dell’Associazione “Tempio di Shaolin” mentre alle ore 17.30, la partenza della Sagra dell’Uva che dalla Via San Benedetto arriverà in Piazza Sant’Elena, con la partecipazione di etnotraccas, carri, calessi, trattori e di numerosi gruppi folk da tutti l’isola che alle 21.30 si esibiranno davanti al sagrato della chiesa.

Domenica 16, alle ore 11.30, la Messa Solenne celebrata da L’arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio. Alle ore 16, la gara ciclistica organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica ASD Lex Bike Sardinia che passerà per le vie Piazza Sant’Elena, Via Marconi, Sicilia e Diaz.
Alle 17.30, nella Chiesa di Sant’Agata, la visita guidata della mostra “Ave Maris Stella”, con la dottoressa Ida Farci; alle 18, in Piazza Santa Maria, il “Primo memorial Gianni Sarritzu” organizzato dall’Accademia Pugilistica Franco Loi di Quartu, evento offerto dal Comune di Quartu.
Alle 19, spazio alla tradizione con la sfilata del gruppo folk “Su Idanu” nel Parco Matteotti.
Chiuderà alle ore 21, in Piazza Sant’Elena, la commedia dialettale in lingua sarda “Sa Professoressa” dell’Ass. Amatoriale Teatrale Sacro Cuore di Quartu S.Elena.

Lunedì 17, ultima giornata di festeggiamenti con la presentazione del libro “Le figlie di Bes” di Giovanni Follesa all’Ex Convento dei Cappuccini alle ore 17 e in contemporanea, in Piazza Sant’Elena, l’esibizione di Badminton, a cura della Polisportiva “Le Aquile” di Quartu.
Sempre in Piazza Sant’Elena, alle ore 17, la manifestazione di Kung fu e difesa personale a cura dell’Accademia di difesa personale Sardegna e alle 21, l’esibizione di “Zumba”.
Chiusura affidata allo spettacolo di musica e cabaret “E 20 di Cocco” con Cristian Cocco, offerto dal Comune di Quartu al Comitato per la Festa di Sant’Elena. Inizio alle ore 21.30.

Non solo cultura ma anche sport con il quadrangolare di basket tra Antonianum, Basket San Sperate, Genneruxi e Ferrini Quartu nella Palestra della società Antonianum in Via Mons. Angioni e il torneo di calcetto Sant’Elena che si giocherà nelle giornate del 12,14,15,16 settembre nell’oratorio della parrocchia.

Una festa che punta sulle tradizioni di una città cresciuta negli anni e che vuole farsi riscoprire agli occhi dei quartesi e dei turisti.
In tempo di crisi non ci si può lamentare.

Andrea Matta,
Quartu 7 settembre 2012

(Per la pubblicazione di questo post su altri siti internet, blog o altri media, si prega di citare la fonte. Grazie, Andrea Matta)

Annunci

Informazioni su andreamatta23

Il blog di uno studente universitario, di uno speaker radiofonico, di un comico-giornalista in rampa di lancio e di tanto altro.. in attesa di capire il suo destino

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: