stai leggendo..
Senza categoria

Sogni

Alle scuole elementari, le maestre ci facevano sempre la stessa domanda: “Cosa vuoi fare da grande?”. C’è chi rispondeva l’astronauta, chi il presidente della Repubblica, chi il calciatore. Io invece dicevo: voglio fare il presentatore. Forse perché mi è sempre piaciuto stare dentro quell’aggeggio che trasmetteva le immagini, forse perché ho sempre registrato le mie voci in una audiocassetta che ogni tanto riascoltavo, forse perché prendevo i giornali in giro per casa e facevo una rassegna stampa improvvisata con tanto di notizie sottolineate e inutile spreco di evidenziatori.
Secondo una mia amica (una di quelle a cui piacciono i numeri, i tarocchi, gli astri e tutte queste robe qui) in una mia vita precedente sono stato un conduttore, uno showman o una cosa molto simile.

Con il passare dal tempo, la domanda della maestra è diventata quella dei miei professori, degli amici, dei parenti, dei conoscenti e di tutte quelle persone che rincontrandomi chiedono: “ma tu, cosa vuoi fare da grande?”.
La mia risposta base è sempre la stessa: “Mah, vorrei fare qualcosa nel mondo della comunicazione”.
Il mio interlocutore resta perplesso e molte volte pensa: “Questo non ha voglia di lavorare!”

Secondo me, l’aspirazione di ogni essere umano è quella di realizzare i propri sogni.
Se non avessi incontrato delle persone che mi hanno dato e trasmesso fiducia, se nella scuola materna non ci fosse stato un palco, se l’aula magna della mia scuola superiore non avesse avuto un impianto per fare degli spettacoli non avrei potuto fare quello che più mi piace: divertire gli altri. Che si tratti di un locale con cento persone, di una piazza, di un programma in tv, di un fuoco di bivacco o di un piccolo paziente in una camera d’ospedale non cambia il mio modo di ridere, di scherzare, di far sentire gli altri protagonisti di una battuta, di uno scherzo, senza mai essere volgari e offensivi nei confronti dell’altro.

Ho sempre sognato di fare teatro, di stare su un palco, di sentire l’applauso e le risate del pubblico. Ho sempre sognato di parlare davanti a un microfono, in un vero studio radiofonico e di dire quello che pensavo con la mia voce o con quella di qualche altro personaggio.
Ho sempre sognato di stare davanti a una telecamera, vedere la lucina accendersi e parlare, parlare, parlare.
Ho sempre sognato di vedere il mio nome pubblicato su una rivista o su un giornale.
Ecco perché credo di essere davvero fortunato, perché sono riuscito a realizzare tutti questi piccoli sogni fino ad ora.
Adesso arriva la parte più difficile: confermarsi e reinventarsi
Spesso confermarsi è difficile e subentra una grande paura, quella di dover fare le cose sempre tutte uguali, sempre con lo stesso ritmo quasi come se si dovesse timbrare un cartellino.
Reinventarsi invece è l’arte dei giovani di oggi. Quelli che non hanno un lavoro e se lo inventano, quelli che pubblicano su YouTube il loro video con le loro canzoni con la speranza che qualche agente li noti , che scrivono il post su facebook o su twitter con la speranza che qualcuno li segua e si fanno mangiare dall’ansia della notifica e cosi se i nostri nonni avevano l’arte di arrangiarsi, noi abbiamo l’arte di webarrangiarci.

Per ora i miei sogni continuano. Ogni notte vado a dormire con una idea per un programma, per un personaggio, qualcosa da scrivere, con la speranza, un giorno, di poter realizzare anche questi nuovi desideri.

Ah, ogni tanto arriva la zia che non vedi da un po’ di tempo e ti dice: “E tui, sa piocca d’asi agattada?” (Trad. E tu la ragazza l’hai trovata?).
Ma questa è un’altra storia.

Andrea Matta, 6 novembre 2012.

Annunci

Informazioni su andreamatta23

Il blog di uno studente universitario, di uno speaker radiofonico, di un comico-giornalista in rampa di lancio e di tanto altro.. in attesa di capire il suo destino

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: