Massimo Fantola

Questo tag è associato a 4 articoli.

ELEZIONI COMUNALI CAGLIARI 2011 – BALLOTTAGGI

Diretta elettorale su Radio Golfo degli Angeli - Logo creato da Renato Perra per radiogolfodegliangeli

18.53 – Cagliari dopo ventanni svolta a sinistra. Massimo Zedda, 35 anni è il nuovo Sindaco del capoluogo sardo, con il suo 59% dei voti ha battuto Massimo Fantola, fermo al 41%. Rispetto al primo turno, scende il dato sull’affluenza

18.44 – Diretta elettorale chiusa l’intervista al nuovo sindaco

18.33 – Massimo Zedda in diretta

18.19 – “L’abbiamo fatto noi il bunga bunga a Berlusconi. A Milano, a Napoli e a Cagliari” Cosi parlò un simpatizzante di Zedda

17.46 – Primo caffè in comune per il nuovo sindaco

17.45 – Applausi per Massimo Zedda all’ingresso nella sala consiliare

17.45 – Massimo Zedda è arrivato in comune

17.32 – Aspettiamo Zedda in Comune..

17.23 – Dopo 20anni, Cagliari svolta a sinistra. Zedda 59,17%, Fantola 40,83%

16.25 – 62/175 sezioni: ZEDDA 57,92%, FANTOLA 42,05%

15.57 – Si accendono i primi fari delle tv. Rai, Videolina e Sardegna 1 già in postazione. C’è anche TeleNorba24

15.47 – Continuano i commenti dei colleghi su Napoli “Surra di De Magistris”

15.45 – Primi commenti tra i colleghi su Milano e Napoli. “Speriamo che il vento arrivi anche qui”

15.26 – Montato lo studio mobile. Mixer da paura e si parte. Ancora nessun dato, aspettiamo l’affluenza. Ci sono molti più giornalisti

12.50 – Alle ore 22 di ieri, ha votato il 41,6%. Al primo turno, aveva votato il 48,20%.
Dalle ore 16, ascolta la diretta elettorale su Radio Golfo degli Angeli. In studio Francesca Picci e Ignazio Caddeo. In collegamento dalla sala consiliare del comune di Cagliari, Andrea Matta e Claudia Sarritzu. In regia Renato Perra. Diretta testuale su questo post e su twitter 

CAGLIARI 2011 – SKY TG 24. FACCIA A FACCIA ZEDDA vs FANTOLA

Massimo vs Massimo - Foto tratta da http://tg24.infochanneltv.com

Leggi la diretta testuale del faccia a faccia tra Massimo Zedda e Massimo Fantola.

Dal sito di SKY, i video del faccia a faccia:

PARTE 1  PARTE 2  PARTE 3  PARTE 4  PARTE 5

17.00 – Stretta di mano tra Massimo Zedda e Massimo Fantola

16.58 – Zedda Sindaco. Votare per cambiare. Cagliari non è stata governata per alcuni aspetti. Abbiamo bisogno di una  Pubblica amministrazione efficente che dia della risposte ai cittadini. Interagirò con i paesi del Mediterraneo, con il governo regionale e nazionale, come Sindaco della capitale regionale.

16.55 – Fantola Sindaco. Cagliari in questi anni è diventata una città più vivibile. Dobbiamo mettere a reddito la nostra città, mettere in movimento gli imprenditori locali, la finanza, i cittadini. A Cagliari dobbiamo dare un vero sviluppo. Puntare sul turismo, sulla cooperazione pubblico e privato. Abbiamo bisogno di un comune forte. Abbiamo un progetto e classe dirigente per fare tutto questo

16.53 – Zedda, l’anatra zoppa e la prossima amministrazione. Si è tentato di impaurire i cagliaritani. Tutelerò il 40% della quota uomini. Servono energie spese nell’impegno politico dell’amministrazione

16.50 – Fantola sull’anatra zoppa e sulla prossima amministrazione. Non parlo di questo tema in campagna elettorale. I cagliaritani devono votarmi sul mio programma, senza la paura che il comune venga commissariato. Ci sono posizioni diverse e contrastanti. Nessun nome sul prossimo governo. Ci saranno molti giovani e molte donne. Assessori scelti sulla capacità e sull’onesta

16.47 – Fantola su Zedda. Lo conosco poco ma mi sembra una persona per bene. Completamente diverso da me, sulle cose che vogliamo fare per Cagliari. Zedda vuole fare il poltico di professione !

16.46 – Zedda sull’MSI: Non sono voti determinanti e non abbiamo fatto apparentementi. Era una polpetta avvelanata. Hanno chiesto un incontro ma non li abbiamo incontrati

16.45 – Zedda sull’avversario. Viviamo nella stessa piazza. Temo Fantola come tutti gli avversari. Ci confrontiamo sui temi della città

16.42 – Zedda sull’edilzia: C’è bisogno di nuove case a Cagliari, riqualificando tutto ciò che è nella disponibilità del comune. Interventi di housing professionale Su Tuvixeddu: Dobbiamo riqualificare l’area. Sui trasporti: Il Governo deve pagare gli incentivi alla Regione

16.42 – Fantola: serve una edilizia. Per riqualificare Cagliari, serve un master plan

16.40 – Semprini parla delle 3 M della città di Cagliari: Massoneria, mattone e medicina.  Fantola sulle illazioni dell’altra parte poltica: La sinistra vive e vegeta sulle calunnie!.

16.39 – Fantola sugli indipendentisti. Il nostro partito ha la testa e le gambe in Sardegna

16.37 – Fantola sulla Saremar. Cagliari deve essere messa in rete verso Livorno, Genova e Napoli per scambi commerciali e turistici. Ne va dello sviluppo della nostra città. Le forze politiche devono unirsi. I cittadini sardi devono essere messi nelle stesse condizioni dei cittadini italiani

16.35 – Zedda sulla Saremar. L’idea di una compagnia efficente è molto importante ma fu un’idea della precedente amministrazione regionale. Il Governo non aiuta sulla situazione Tirrenia

16.32 – Zedda su Equitalia. Abbiamo imprese che non possono accedere al credito. Il sistema di Equitalia è in house. Zedda racconta la sua vicenda tra poste, raccomandate e Comune. La Pubblica Amministrazione non può mandare tutto in un’unica soluzione. Per evitare le multe, dobbiamo dare parcheggi e mezzi pubblici ai cittadini

16.31 – Fantola su Equitalia. E’ uno strozzinaggio autorizzato. Cagliari chiudere ogni rapporto con l’azienda. Rapporto Comune-cittadino anche sulle questioni tributarie. I cittadini non ce la fanno più. Sulle multe: si deve essere fiscali al punto giusto

16.30 – Si riprende

16.28 – Fine primo tempo

16.26 – Fantola e Berlusconi. Non ho voluto i grandi leader, in queste due settimana ho cercato il dialogo con i cittadini. Non mi hanno voluto scaricare. Ho parlato con Berlusconi, andrò da lui appena divento sindaco per fargli delle richieste ben precise su Cagliari

16.24 – Zedda sulla sua candidatura: Sono un patrimonio del centosinistra e della città di Cagliari. Siamo riusciti a convogliare energie e risorse del centrosinistra. Su Renzi: Non lo conosco di persona. Non è una questione di età ma di capacità e di esperienza

16.23 – Zedda sul Poetto 2. Non era responsabilità del centrosinistra

16.21 – Fantola sul ripascimento: Programmata dalla giunta del centrosinistra. Il Poetto è uno strumento per lo sviluppo di Cagliari per creare occupazione.

16.19 – Zedda sul Poetto. La spiaggia è stata devastata dal ripascimento delle precedenti amministrazioni di centrodestra. Per rilanciare il poetto, dobbiamo considerarlo insieme al Parco del Molentargius come un compendio unico insieme alle Saline. La Provincia di Cagliari e i comuni di Quartu e Cagliari devono discutere

16.16 – Fantola sul Poetto. Dobbiamo lavorare per una autorità unica per un poetto pedonalizzato, con piste ciclabili, migliorandone l’accessibilità. Sui chioschi: Non abbatterli ora ma ricostruirli a ottobre. Sono sempre andato al poetto e mi riconosco nel profilo della sella del diavolo

16.14 – Fantola e le liste. Il 53% dei cagliaritani ha votato centrodestra, la città non vuole essere governata dal centrosinistra. Il -9% è un voto di protesta. Ho lavorato in squadra e senza avere una particolare visibilità. Partita tra due progetti, programmi. Su Artizzu: I suoi elettori non possono votare un candidato di sinistra

16.11 – Zedda e la candidatura forte. Gli elettori devono solo confermare il voto. Non mi sento favorito. Si vota il nome e il progetto di governo della città.

16.10 – Controrisposta di Zedda: Abbattimento tarsu, miglioramento della differenziata. Le risorse si trovano amministrando meglio quelle che si hanno in cassa, per esempio quelle comunitarie. Il centrodestra ha mal sfruttato le risorse

16.09 – Risposta di Fantola: Abbiamo necessità di produrre ricchezza. Non dobbiamo mettere nuove tasse.

16.06 – Zedda sulla disoccupazione: Coetanei a spasso. Disoccupati e precari vanno verso l’hinterland. Maggiori energie fuori dalla città. Semplificazione della burocrazia attraverso de minimins. piccole attività di impresa

16.03 – Fantola sulla disoccupazione: Andare avanti con il servizio civile, andando incontro alle famiglie. Fare di Cagliari una città vera. Lavorare su nuove tecnologie, sulla delocalizzazione delle industrie, sul portocanale, commercio e turismo. Dobbiamo puntare sul turismo. 100mila persone in più grazie agli accordi con le compagnie low cost

16.02 – Servizio di presentazione dei candidati. Per SKY, il vantaggio di Zedda ha del clamoroso. Campagna elettorale sul turismo, lavoro, ambiente con Poetto e Molentargius, rispetto delle zone archeologiche. Si parla del caso dell’anatra zoppa

16.01 – Fantola e Zedda si sono portati la claque. Semprini: <<Zedda è leggermente in vantaggio>>

16.00 – Inizia il faccia a faccia. Nessuno dei due indossa la canottiera da bisticcio. Intro alla Caressa. Turismo da sfruttare meglio, edilizia

15.57 – Il prossimo faccia a faccia tra Zedda e Fantola andrà in onda domani su Videolina alle ore 21. Durante “Monitor” anche i candidati a sindaco di Iglesias e Sinnai

15.54 – Primo faccia a faccia tra i due candidati. Si parte

15.45 – Su Sky tg 24, Paola Saluzzi parla di Obama e della Libia. Voci di corridoio dicono che il faccia a faccia sia iniziato alle 15.15…

13.48 – Solo 100 persone potranno assistere al faccia a faccia all’interno del Teatro. Per tutti gli altri streaming su sky.it e su Unità.it. Previsto anche un maxi schermo dell’aula magna della Facoltà di Scienze Politiche

Live in streaming su Sky.it e su Unità.it

Dalle ore 16, segui la diretta testuale del faccia a faccia tra Massimo Zedda e Massimo Fantola, al Teatro Massimo di Cagliari per SKY TG 24. Conduce Gianluca Semprini

I CALCOLI DELL’ANATRA

Chissà quanto stanno fischiando le orecchie delle povere anatre in questi giorni. Visto che i politologi, i giornalisti e tante altre categorie di ominidi hanno detto la loro sul caso anatra zoppa, mi sembrava giusto dire la mia.

L’ANATRA, QUESTA SCONOSCIUTA ! Sabato mattina, chiedevo un pronostico elettorale a un consigliere comunale quartese che nel bel mezzo della discussione parlò di una certa anatra: “C’è anche il rischio che x vinca, però non si possa governare, perché il totale dei voti delle liste non supera il 50% +1. In politica si chiama anatra zoppa”.

La cara vecchia enciclopedia Wikipedia, parla così dell’anatra zoppa “In Italia il termine Anatra zoppa è usato per indicare quei rari casi in cui un sindaco, pur eletto a maggioranza, si trova a “convivere” con un consiglio comunale la cui maggioranza è rappresentata da liste che avevano sostenuto un diverso candidato a sindaco.

Questo, con l’attuale legge elettorale per i comuni, si verifica nel caso in cui un gruppo di liste collegate ottenga almeno il 50% +1 dei voti validi, mentre la maggioranza dei voti per il candidato a sindaco vada ad un sindaco sostenuto da un altro gruppo di liste. In questo caso, non scatta il “premio di maggioranza” a favore delle liste che sostengono il candidato sindaco effettivamente eletto.” Tutto nasce dal soprannome dato ai broker della Borsa di Londra che non riuscivano a pagare i propri debiti. Cosi, Horace Walpole diede del “lame duck” all’amico Horatio Mann.

Insomma, anatra zoppa, anatra morta, anatra a succhittu, anatra schironata, anatra al proporzionale, anatra alla tedesca con wrustel e crauti. Ognuno ha le sue convinzioni, ognuno ha la propria idea di come saranno ripartiti i seggi nel caso di vittoria per Fantola o per Zedda.

Dibattito aperto: <<Due posti in più per le liste civiche.>>, <<No, due posti in più per i partiti forti.>>, <<Macchè, otto posti in più per il partito più votato>>. Insomma, parafrasando un vecchio detto campidanese “non si cumprendiri su babbu cun su fillu”

CANDIDATI MASSIMI Alla fine ce l’hanno fatta loro. Era scontato. Forse nessuno pensava ad un vantaggio del 35enne Zedda sul 63enne Fantola. Massimo Fantola è l’uomo che non piace tanto dal PdL romano, forse perché conosce la città o forse perché sarebbe stato meglio piazzare un deputato o un senatore marchiato PdL. E’ nato lo stesso anno dell’entrata in vigore della Costituzione Italiana, e non ha cambiato tante casacche, passando dalla DC ai Riformatori, diventando senatore dell’UDC dal 2006 al 2008 nella XV legislatura, quella dello sciagurato Governo Prodi. Dall’altra parte, il Massimo che nessuno si aspettava. Se Zedda vincesse il ballottaggio avrebbe una bella schiera di soprannomi pronti all’uso. Sarebbe l’Obama sardo, il nuovo Renzi, il Pisapia cagliaritano, l’erede di Soru etc etc. Dopo aver abbattuto Cabras alle primarie del centrosinistra, il vendoliano, sarebbe pronto a diventare il più giovane di sindaco della città di Cagliari.

La sfida tra i due massimi, sembra un duello tra un “senatore” di una squadra di serie A e un giovane che dopo aver giocato per due o tre anni in qualche squadra di prima divisione, con ottimi risultati, torna per giocare titolare nella massima serie.

CHI HA PAURA DEL BALLOTTAGGIO? I due candidati sembrano pronti per giocarsi il secondo tempo della sfida. Fantola, lunedi sera, era convintissimo di andare al secondo turno. Così, quando in diretta per la radio gli chiesi qual era il suo pronostico, mi rispose: <<Secondo me, possiamo anche andare a dormire, risvegliarci domani mattina e pensare ai ballottaggi>>. Al ballottaggio però, quelli del PdL non ci volevamo pensare. <<Macchè, Massimo stai tranquillo. Stanno arrivando i dati dalle sezioni, sei in vantaggio>>.

Il ballottaggio è l’incubo ricorrente di qualunque esponente del PdL, forse per la magra figura rimediata nella sfida Milia-Farris del anno scorso, quando, paghi del risultato ottenuto al primo turno, 46,55% contro 33,80%, qualcuno non andò a votare (47,29% al primo turno, 24,91% l’affluenza al ballottaggio) con una differenza di quasi 10mila voti in meno per Milia e 42mila voti in meno per Farris. Zedda chiede il confronto, Fantola vuole parlare dei temi della città. Una data pare certa, quella del 25 maggio, quando i due Massimi saranno faccia a faccia per le telecamere di SKY. Chissà come andrà a finire.

FACCIAMO I CONTI 

CANDIDATI VOTI SINDACO VOTI COALIZIONE DIFFERENZA
Melotti

150

106

44

Corda

1913

1526

387

Artizzu

4188

3244

944

Demuru

364

371

-7

Zedda

42721

32110

10611

Serra

332

233

99

Zuncheddu

2281

1659

622

Muggiri

263

199

64

Fantola

41860

45282

-3422

I voti ai candidati sindaco sono stati 94072, mentre alle liste sono arrivati 84730 voti, quindi 9432 cagliaritani hanno preferito votare solo il sindaco. Forse si sentivano più rappresentati da una persona piuttosto che dal gruppo politico. Massimo Zedda ha ricevuto 10611 voti in più della sua coalizione, più delle somma voti degli altri sette candidati a sindaco (9491, ndr). Sorprendono i meno 3422 voti per Massimo Fantola che insieme a Ornella Demuru ha un saldo negativo. Mentre per la Demuru, si tratta di sette elettori convinti che la cagliaritana sia ancora una esponente IRS, qualche domanda andrebbe fatta ai cagliaritani che hanno votato le undici liste fantoliane e non il senatore.

Misteri del voto disgiunto. Certo, Zedda e Fantola dovranno riconfermare i loro voti, guardare alle possibili alleanze, vere o tacite, e poi ci saranno da convincere gli elettori che non sono andati a votare, perché indecisi oppure perché vedono la politica partitica lontana dalla realtà.

I GIOVANI TRA POLITICA E INFORMAZIONE Per la prima volta, ho seguito la tornata elettorale in diretta per Radio Golfo degli Angeli. Ho cercato di raccontare quello che succedeva intorno e me e alla mia compagna di banco Claudia Sarritzu, tra colleghe e colleghi giornalisti.

Si punta sui giovani. Ecco il tema centrale. Serve un po’ di lucida follia per mandare due ventenni in diretta dal consiglio comunale per raccontare, raccogliere voci, coordinare gli interventi, dare i numeri. Serve lucidità nel capire quando i giovani valgono ed è meglio sfruttarli davvero.

Nell’informazione come in politica. Chissà quanti giovani hanno votato Zedda, perché è un giovane, perché hanno fiducia in lui, e perché a 35enne pronto per trasferisti dal terzo banco a sinistra del consiglio, allo scranno più alto dell’aula consiliare, salvo che qualche ottimo benpensante del centrosinistra cagliaritano non riesca a far cambiare idea a qualche elettore e chissà quanti giovani volontari hanno lavorato e votato per Massimo Fantola.

In ogni campagna elettorale si parla di giovani. E allora finisco questo post con una richiesta ai due massimi al ballottaggio. Non fate dei giovani solo e soltanto uno strumento elettorale, utile per fare volantinaggio e etichettare. I giovani cagliaritani, abitanti, studenti e non solo, hanno bisogno di una voce nel palazzo che conta.

Andrea Matta
Quartu, 19 maggio 2011

(Per la pubblicazione di questo post su altri siti internet, su blog o su altri media, si prega di citare la fonte. Grazie, Andrea Matta)

ELEZIONI COMUNALI CAGLIARI 2011 – DATI

Diretta elettorale su Radio Golfo degli Angeli - Logo creato da Renato Perra per radiogolfodegliangeli

12.55 – ELEZIONI COMUNALI CAGLIARI 2011 – Risultati Finali – Sindaco
Zedda 45,12% (42272 voti), Fantola 44,71% (41859) Aritizzu 4,47% (4188), Zuncheddu 2,44% (2281) Corda 2,04% (1913), Serra 0,35% (332), Muggiri 0,28% (263) Melotti 0,16% (150).  Massimo Zedda e Massimo Fantola, vanno al ballottaggio il 29 e il 30 maggio

02.02 – Prima serata elettorale. Posso dire di essermi divertito. Siamo stati bravi, in consiglio comunale abbiamo superato tutti con Contini, Scalas, Emanuela Corda e siamo stati i primi ad intervistare Fantola. L’abbiamo fatto perché c’è chi crede nei giovani e pensa che non siano utili solo per andare a fare le interviste ma anche per fare una buona rappresentanza e abbiano tante cose da dire. Ai nostri microfoni sono intervenuti:  Emilio Floris, i cronisti di Sky Tg 24, videolina, tele norba, i candidati Fantola, Zedda, Corda, Zuncheddu e poi Contini, Scalas, Onorato, Storelli.. credo di non essermi dimenticato nessuno

23.58 – Registriamo l’intervista con Massimo Zedda per i programmi di domani mattina. “Voglio il confronto con il candidato del centrodestra. In queste due settimane parleremo della Cagliari che verrà”

23.44 – Diretta finita. Abbiamo fatto un buon lavoro

23.28 – Massimo Fantola in diretta. Siamo i primi ad intervistarlo. “Stiamo tranquilli, andiamo a casa e domani mattina guarderemo i risultati. Ci prepariamo al ballottaggio”

23-21 – Il candidato del centrodestra Massimo Fantola è arrivato al Comune

23.16 – In diretta con il generale Scalas e con il sindaco di Quartu, Mauro Contini

23.15 – 53/175 Fantola in leggerissimo vantaggio. Siamo testa a testa

23.04 – 52/175 Zedda 11126 45,08% Fantola 11018 44,64%‎

22.46 – Sempre in diretta su Radio Golfo degli Angeli. 43/175 Fantola 44,77%, Zedda 45,12%, Artitzzu 4,03%, Zuncheddu 2,93%, Corda 1,93%

21.32 – Corda (Mov 5 stelle). Il nostro movimenti arriva dal basso. Ai nostri microfoni anche Ugo Storelli, consigliere uscente e Maurizio Onorato, assessore alla viabilità del Comune di Cagliari

21.11 – Bustine di plastica blu iniziano a girare per il consiglio comunale. Qualcuno si sta organizzando..

21.04 – 23/175 Zedda 46,51%, Fantola 43,48%, Artizzu 4,06%, Zuncheddu 2,84%, Corda 1,91%, Demuru 0,49%, Serra 0,43%, Muggiri 0,16%,  Melotti 0,12%,

‎20.37 – Qui in comune la fame si inizia a sentire. Salta il collegamento del TG5.

20.19 – Zuncheddu (lista indipendista): Per noi questo risultato è una vittoria

20.07 – Live su Radio Golfo degli Angeli. In attesa di intervista la Zuncheddu

19.55 – Live dal Comune. Al nostro microfono il giornalista SKY, Gianluca Semprini

19.51 – I dati arrivano molto a rilento. 9/175 Zedda 49,02%, Fantola 41,89%, Artizzu 3,45%, Zuncheddu 2,68%

19.05 – Un collega ci ha detto: Voi siete molto più organizzati di noi ! Sono grandi soddisfazioni !

19.01 – Sono un po’ come pecore nella gabbie di leoni (cit. Francesca Picci)

18.16 – A Cagliari hanno votato in 97759.  70% degli aventi diritto al voto.

18.01 – 18.01 – Prima sezione scrutinata. Zedda 46,5%, Fantola 44,5% Zuncheddu 3,26%, Artizzu 3,07%,

17.56 – I giornalisti in sala stampa si moltiplicano

17.03 – Live dal Comune di Cagliari con il sindaco uscente Emilio Floris.

16.25 – In diretta su Radio Golfo degli Angeli. Compagno di banco con Claudia Sarritzu

00.06 – Affluenza alle ore 22. A Cagliari vota il 50,57%. Confermato il trend delle scorse rilevazioni. Aumentano i votanti +4,12%. Raggiunto il 38%, il referendum è valido !

21.20 – Affluenza Regione Sardegna alle ore 19: 28,74 % degli aventi diritto al voto. A Cagliari ha votato il 35,21%, 48201 votanti. Buona percentuale per i referendum, pessima per le comunali. A Quartu hanno votato in 13520

Lunedi 16 maggio, dalle ore 16, segui la diretta su Radio Golfo degli Angeli e la diretta testuale su questo blog.

Evento Facebook

DA PAGINA “CAGLIARI 2011”

SEGUI LA DIRETTA TESTUALE SUL BLOG

SEGUI LA DIRETTA SU TWITTER 

Speciale Ufficio Stampa Comune di Cagliari

Candidati e liste candidati sindaco e consiglieri Cagliari da Ufficio Stampa Comune di Cagliari
Candidate e liste per Municipalità Pirri da Ufficio Stampa Comune di Cagliari

Aggiornamenti da Corriere.it

Aggiornamenti da Repubblica.it

CANDIDATI SINDACO  – SITO INTERNET E SOCIAL NETWORK

Michela Melotti – Facebook

Emanuela Corda – Sito web –  Facebook

Ignazio Artizzu – Sito webFacebook

Ornella Demuru – Sito web Facebook

Massimo Zedda – Sito web Facebook

Patrizia Serra – Sito webFacebook

Claudia Zuncheddu – Sito webFacebook

Gianmario Muggiri – Facebook

Massimo Fantola – Sito webFacebook